Napoli. A Pianura inaugurata la prima sala di registrazione gratuita, dedicata a “Pino Daniele”

NAPOLI – Terminata l’attesa per l’inaugurazione della sala di registrazione comunale dedicata a “Pino Daniele”. La mattina di lunedì 8 febbraio è stato aperto al pubblico lo studio di registrazione gestito dall’associazione Articolo 45, alla presenza del Primo cittadino partenopeo, Luigi De Magistris; l’assessore alle Politiche giovanili, Alessandra Clemente; Nello Daniele, il fratello del compianto Pino; Claudio Manfra, il responsabile dell’Associazione Articolo 45; e l’ingegner Domingo Colasurdo, responsabile tecnico della sala.

La Casa della Cultura di Pianura, nel napoletano, è un vero e proprio punto di riferimento per i giovani. Il progetto incrementa il suo patrimonio culturale con l’inaugurazione del primo studio di registrazione di Napoli a titolo completamente gratuito, destinato ai giovani musicisti emergenti. La Casa della Cultura è frequentata sempre più dai ragazzi del territorio, grazie alle tante iniziative presenti all’interno dell’edificio e soprattutto alle tante associazioni che la presiedono, tra loro “informagiovani”.

Per inaugurare al meglio il nuovo studio sono stati invitati a cantare i ragazzi del coro dei San Carlini, insieme al direttore d’orchestra Carlo Morelli. Anche il Sindaco, accompagnato dall’assessore Alessandra Clemente e da Claudio Manfra, responsabile di Articolo 45, ha dato vita a una simpatica performance musicale intonando il coro divenuto il nuovo inno dello stadio San Paolo: “Un giorno all’improvviso”.

«Questa è la Napoli che ci piace», ha dichiarato il Sindaco: «Una città che ha voglia di emergere a partire dai giovani, giovani con tanti sogni, e faremo il possibile per far sì che si realizzino.».

Anche l’Assessore Clemente ha speso alcune parole al riguardo, sostenendo di voler fare della Casa della Cultura un vero e proprio modello, perché i centri giovanili che sono aperti 24 ore su 24 attraggono i ragazzi, per stare insieme: «con la nascita di questo studio vogliamo dire ai ragazzi: state con noi, passiamo del tempo insieme e costruiamo qualcosa di positivo».

L’inaugurazione ha avuto un fortissimo seguito. Tanti giovani, ma non solo, hanno partecipato all’evento con l’intento di dare un primo sguardo alla sala e con il sogno nel cassetto di poter registrare un proprio pezzo musicale nella sala dedicata a uno dei più grandi cantanti della nostra terra: Pino Daniele.

Stefano Colasurdo

Classe '91, diplomato al liceo scientifico e laureando in scienze politiche all’università Orientale di Napoli. Le sue grandi passioni sono la scrittura, lo sport e la storia. Determinato, volenteroso, ama il giornalismo e la Verità.
Stefano Colasurdo

Leave a comment