Animali. Trovati cuccioli avvelenati

POLLENA TROCCHIA – Nel pomeriggio di venerdi 26 agosto, nella zona del Parco Europa, sito nel Comune di Pollena Trocchia nell’area metropolitana di Napoli, sono stati trovati i cadaveri di diversi cuccioli di cane uccisi con il veleno per topi, nascosto all’interno del cibo. I corpi senza vita sono stati rimossi nel tardo pomeriggio dalla ASL locale.

I cuccioli avvelenati avevano scelto quel determinato territorio di Pollena per crescere, aiutati anche dai cittadini che avevano iniziato a prendersi cura di loro alimentandoli con cibo e acqua. Tuttavia, sfruttando proprio la fiducia che ormai i cani nutrivano nei confronti dell’essere umano, qualcuno ne ha approfittato per avvelenare il cibo con veleno per topi, condannando i cuccioli a una morte lenta e dolorosa.

L’accaduto è stato subito segnalato all’associazione cinofila “Per un pelo”, che a seguito del triste accaduto si è mobilitata per riuscire a porre un freno a questi atti di violenza gratuita nei confronti di animali indifesi: «La gente deve sapere, deve capire che sul territorio è presente un’associazione di protezione animali, e quindi faranno bene a stare molto attenti», con queste parole Ida De Vita, il presidente dall’associazione, ha espresso tutta la sua rabbia contro le persone che si sono macchiate di un crimine così vigliacco.  Sarà lo stesso presidente dell’associazione a denunciare l’accaduto alle autorità, sporgendo querela contro ignoti e costituendosi parte civile per un eventuale processo. Per far fronte a questa emergenza verrà inoltre coinvolto il sindaco di Pollena, al fine di prendere i dovuti provvedimenti amministrativi.

Il pericolo però ovviamente non riguarda solo i cuccioli o animali randagi in generale: data l’elevata presenza di cani padronali, che vengono portati a passeggio nella zona del Parco Europa, l’associazione cinofila ha invitato i cittadini a porre la massima attenzione a ciò che annusano i loro amici a quattro zampe.

Infine uno spunto di riflessione sul terremoto che ha colpito l’Italia centrale in questi giorni: in quel territorio, ogni giorno, angeli con la coda rischiano la vita per cercare e salvare essere umani sepolti sotto le macerie, a Pollena invece l’amore dei cuccioli è ripagato con la morte.

Daniele Amelino

Laurea in scienze politiche. Affascinato da culture straniere, in particolare dall'arte e la cultura asiatica, è convinto sostenitore della globalizzazione culturale. Ha una grande passione per gli animali, nel tempo libero si diletta tra matite, pennelli e musica.
Daniele Amelino

Comments

Leave a comment