Napoli. Al PAN il ricordo di Luigi Necco, per l’Expoart

NAPOLI – Lunedì 23 luglio alle ore 18:00 si è tenuto al PAN, il Palazzo delle Arti di Napoli, nell’ambito della manifestazione Expoart, l’incontro intitolato “Il ricordo di Luigi Necco”, in presenza di Alessandra Necco, Nino Daniele, Paolo Giulierini, Giuseppe Maggi e Massimo Perna.

E’ stato un incontro per ricordare la persona, con l’affetto di chi lo conosceva nell’intimità della vita privata, ma anche per dare onore al professionista che ha saputo coniugare due grandi amori: lo sport e la cultura. Nel corso dell’incontro è stato proiettato il video che Luigi Necco ha girato al Museo Archeologico Nazionale di Napoli per un’emittente televisiva giapponese, raccontando la storia dell’antica Pompei.

Expoart è giunta alla sua IV Edizione, la manifestazione unisce un percorso espositivo di circa 80 artisti con un fitto calendario di eventi performativi e appuntamenti letterari, quest’anno ha come tema le “Anime Partenopee”. L’evento, curato da Daniela Wollmann, che ha risposto alle nostre domande, è aperto al pubblico fino al 27 agosto.

Che cos’è Expoart?

«l’Expo è un ‘contenitore’ di artisti della nostra terra, nasce come rassegna d’arte mediterranea e vuole essere vetrina per gli artisti contemporanei»

Qual è il significato del tema di quest’anno?

«Il tema di quest’anno è “Anime Partenopee”, e si pone come seguito della III Edizione che, sotto consiglio del compianto Luigi Necco, fu la Magna Grecia. Infatti è dalle nostre radici elleniche che prende vita la leggenda di Partenope, da qui eccoci, Anime Partenopee, figli di una terra unica, che ha nel suo DNA la creatività.»
Le novità rispetto alle passate Edizioni?

«Quest’anno sono i 5 percorsi che suddividono i quasi 80 artisti in rassegna; la sala video dedicata alla grande Tina Pica; il nostro salotto “Napoli con…”, che in questa Edizione è aperto a musicisti, attori, scrittori: da Monica Sarnelli a Peppe Barra, da Maurizio de Giovanni a Francesco Paolantoni, da Marco Zurzolo a Franco Del Prete, e altri ancora. Insomma, per l’estate a Napoli un Palazzo delle Arti ricco di colori ed eventi, da vivere insieme fino al 27 agosto»

 

Serena Costantino

Latest posts by Serena Costantino (see all)

Leave a comment