Musica. Rino Gaetano Day 2016, tra musica e attivismo

ROMA – Questa sera alle ore 20:00 a Roma, in Piazza Sempione, si terrà il Rino Gaetano Day, evento musicale dedicato al noto cantautore crotonese, venuto a mancare il 2 giugno 1981 in seguito ai danni subiti in un controverso incidente automobilistico. La celebrazione, organizzata dall’Associazione culturale “Rino Gaetano”, avverrà in occasione del 40° anniversario dell’incisione dell’album “Mio fratello è figlio unico” e rievocherà al contempo il 35° anniversario della scomparsa del noto cantautore.

Il concerto si aprirà con le canzoni della band Galil3o, per poi lasciare spazio alle cover del repertorio della Rino Gaetano Band. Anche in questa edizione, come nelle precedenti, presenzierà EMERGENCY, organizzazione umanitaria che offre cure mediche gratuite alle vittime di guerra. L’evento inoltre sarà presentato da Marco Baldini e Mauro Casciari, e numerosi saranno gli ospiti che arricchiranno lo spettacolo, tra i quali Massimo Di Cataldo, Marco Ligabue, Gianmarco Dottori, kuTso e Niccolò Centioni. Non mancheranno il regista Daniele Luchetti, autore del film ”Mio fratello è figlio unico”; e la sorella di Rino Gaetano, Anna Gaetano, fondatrice dell’associazione culturale ”Rino Gaetano”, alla quale abbiamo posto le nostre domande.

Se Rino Gaetano fosse vivo cosa direbbe ai suoi fan?

«Penso che Rino direbbe ai suoi fan di ascoltare sempre con attenzione testi e musica, non solo suoi, ma dei cantautori in genere. E forse di non cercare di interpretare troppo il pensiero di una persona che forse non si è potuta conoscere, ma limitarsi ad arricchirsi sempre con le emozioni, positive e negative, che un cantautore ha la forza di trasmettere.»

Se potesse parlargli cosa direbbe a suo fratello?

«Direi che mi manca molto e che ho usato tutta la mia vita per tenere alto il suo ricordo, per tramandare le sue parole e la sua musica. In fondo se lui ha voluto essere un autore l’ha fatto perché aveva qualcosa da dire, e non potendo più dirla personalmente ho ritenuto giusto continuare a esportare quello che lui ha lasciato a tutti noi: le sue canzoni. Per questo, ormai molti anni fa, ho fondato la Rino Gaetano Band, un progetto che con musicisti sempre più professionali permette alle migliaia di fan in tutta Italia di ascoltare dal vivo i suoi amatissimi brani. E se nel fare questo possa aver commesso degli errori, umani, me ne dispiaccio, ma ho sempre fatto tutto per il bene infinito che mi legava, mi lega e mi terrà sempre legata a mio fratello Rino.»

Chris Barlati

Cresciuto tra racconti di Partigiani, con un nome che non lo rappresenta, si ritrova a scrivere per amor dell'informazione. Amante dei film d'animazione di Miyazaki, attende l'arrivo di Capitan Harlock e della sua anarchia.
Chris Barlati

Leave a comment