Turismo. La baia in fondo al sentiero: alla scoperta di Ieranto

NAPOLI – Appuntamenti con La baia in fondo al sentiero, il progetto di conservazione, tutela ed educazione ambientale organizzato dal FAI – Fondo Ambiente Italiano, in collaborazione con l’Area Marina Protetta Punta Campanella, nato nel 2011 per preservare la Baia di Ieranto a Massa Lubrense (NA) e farne conoscere le caratteristiche naturali, storiche e archeologiche.

Ci sarà la possibilità do fare escursioni e ammirare la baia mediante visite guidate per godere della bellezza che la natura protetta offre, dal mese di giugno, al 31 ottobre.

Si partirà dalla piazzetta di Nerano, attraverso un percorso di trekking di media difficoltà si arriverà fino alla baia. Una sosta permetterà di visitare la casa colonica e a seguire si potranno ammirare la Torre di Montalto e il complesso di archeologia industriale della ex cava Italsider. Si proseguirà in kajak prendendo il largo per esplorare le grotte e la costa, dalla Baia Grande fino a Punta Campanella e con l’ausilio di maschera e pinne si potranno esplorare i fondali e le bellezze sottomarine. Per le escursioni in kajak è prevista una breve fase di addestramento per i neofiti.

Nel corso della giornata, alle ore 11:00 e alle 17:00, percorsi guidati a terra di circa un’ora e mezza, tra la torre di Montalto e l’area dell’ex cava Italsider, saranno proposti per conoscere la storia e la natura della baia e avvicinare al tema della salvaguardia dell’ambiente e a una fruizione più consapevole del nostro patrimonio paesaggistico.

Sarà possibile partecipare ad un incontro di approfondimento su temi di biologia marina della durata di una giornata oppure, a scelta, a un mini corso di 5 incontri a cadenza bisettimanale, il mercoledì e il sabato. Vi si indagheranno gli aspetti più interessanti della vita di alghe, pesci, spugne e posidonie oltre alla presenza di biocostruzioni nella baia. Dalle ore 10:30 alle 13:00 le esplorazioni marine consentiranno di approfondire insieme ai volontari, ai ricercatori e alle guide impegnate nel progetto La baia in fondo al sentiero, il lavoro di conservazione, tutela e studio condotto sul tema della biologia marina

Antonio Perreca

Leave a comment