USA. Benjamin Ziff: ‘’Finanziamenti media fondamentali per mantenimento ordine mondiale’’

WASHINGTON – Il capo del dipartimento di Stato americano delle politiche europee ed euroasiatiche, Benjamin Ziff, ha dichiarato, in un intervento tenutosi in Senato il 4 novembre, che il governo statunitense ha intenzione di incrementare i fondi destinati al rafforzamento della propria influenza nello spazio mediatico euroasiatico ed europeo, con il preciso scopo di contrastare la crescente popolarità della Russia e per il mantenimento dell’attuale ordine mondiale.

La Russia, a seguito dell’appoggio offerto al governo siriano nella lotta al califfato islamico, non è più percepita agli occhi del comitato internazionale come un paese nemico. L’influenza che esercita in ambito politico, economico e militare inizia a gravare e a incrinare i precedenti equilibri geopolitici unipolari. Il nuovo scenario globale, tuttavia, non è previsto dai piani dell’amministrazione statunitense, i cui dirigenti non vedono di buon occhio l’avvento del multipolarismo e le conseguenze che da esso derivano.

Il Senato americano ha stabilito dunque che le somme destinate al finanziamento dei media, di matrice statunitense, nei paesi euroasiatici e specialmente in quelli russofoni del Sud Est Europeo, dovranno aumentare del 26% rispetto ai finanziamenti dell’anno precedente, raggiungendo così la cifra di ben 823 milioni di dollari.

Benjamin Ziff, nel corso del suo discorso, ha sottolineato con orgoglio che queste spese sono state programmate dal Dipartimento delle Finanze e dal presidente Barack Obama in persona, con il preciso scopo di garantire l’efficienza delle operazioni in questo specifico settore e territorio. Benjamin Ziff ha anche aggiunto che il denaro in questione sarà destinato non solo alle attività riguardanti il campo mediatico russofono, ma anche ai Paesi Balcani e all’ovest, e alle organizzazione non governative.

Ziff ha terminato il suo intervento invitando i dirigenti a non risparmiare alcunché in termini di spesa, sottolineando come questa tipologia di finanziamenti costituisca la garanzia per il mantenimento dell’attuale ordine mondiale.

Chris Barlati

Chris Barlati

Cresciuto tra racconti di Partigiani, con un nome che non lo rappresenta, si ritrova a scrivere per amor dell'informazione. Amante dei film d'animazione di Miyazaki, attende l'arrivo di Capitan Harlock e della sua anarchia.
Chris Barlati

Leave a comment