Turismo. Al via la V Edizione di “Capaccio Porta del Cilento”

CAPACCIO PAESTUM – Tutto pronto per l’inizio della V Edizione di “Capaccio Porta del Cilento”, la manifestazione nata su iniziativa dell’associazione socioculturale “Il Cubo” al fine di promuovere il territorio capaccese e le tradizioni cilentane. L’evento si svolgerà dal 27 al 29 luglio in Piazza Santini a Capaccio Scalo, in una cornice che mescolerà i profumi e i gusti delle prelibatezze cilentane al ritmo suonato da importanti ospiti musicali.

L’associazione “Il Cubo” nasce nel 2013 dall’incontro di alcuni amici capaccesi che decidono di impegnarsi socialmente nel loro Comune: “Ci siamo fatti conoscere tramite raccolte alimentari per le famiglie in difficoltà, in seguito abbiamo organizzato anche raccolte di giocattoli e di indumenti. L’idea di Capaccio Porta del Cilento nasce dalla triste consapevolezza dell’inesistenza sul nostro territorio di un grande evento estivo equivalente alle manifestazioni tradizionali che si svolgono nei comuni cilentani; Capaccio può considerasi l’inizio del Parco del Cilento e Vallo di Diano”, racconta Giuseppe Iannone, tra gli organizzatori dell’evento.

Durante l’estate il Cilento apre le sue porte al mondo: i riflettori si accendono su piccoli borghi incantevoli che rimarrebbero sconosciuti in assenza di sagre e manifestazioni commemorative delle antiche tradizioni popolari e di promozione delle eccellenze territoriali. Fino alla IV Edizione, Capaccio Porta del Cilento ha funzionato da ‘vetrina’, pubblicizzando le imminenti manifestazioni culinarie cilentane; ma da quest’anno Capaccio mette al centro le produzioni del proprio territorio. Nella piazza saranno infatti allestite cinque maxi-aree in cui i membri dell’associazione cucineranno alcuni piatti dei cinque principali prodotti locali: mozzarella di bufala, carne di bufalo, pomodoro, carciofo, melograno.

Non solo promozione locale, ma anche continuità con il passato: molti stand saranno occupati da pro loco di comuni cilentani, alcune delle quali proporranno i loro piatti in attesa dell’inizio delle loro manifestazioni. Saranno presenti le pro loco di Controne, Cicerale, Felitto, Castel San Lorenzo, Santa Maria, Laurino, Trentinara, Roccadaspide, e gli organizzatori della “Festa del mare 2018”. All’evento parteciperanno anche associazioni locali impegnate nella promozione dei diritti e delle bellezze territoriali: Geo Trek Paestum, Legambiente, Kairos, Diamoci una zampa, FdG Capaccio; in un’altra area della piazza sosteranno mercatini di artigianato mentre alcuni artisti di strada contribuiranno a dare più colore all’evento.

A fare da collante alle piacevoli sensazioni in Piazza saranno le note e voci di importanti gruppi musicali: il 27 saliranno sul palco i “Nova Felix”, gruppo di musica popolare cilentana, e i “Vico Masuccio”, salernitani di musica etno – folk popolare che si ispirano allo stile di Enzo Avitabile e James Senese. La sera del 28 suoneranno i “Poterico”, gruppo di Trentinara appassionati del genere folk, rock, flamenco, seguiti dal gruppo fiorentino di musica balcanica “Bora Drom Orkestar”. La terza e ultima serata sarà aperta da Piervito Grisù seguito da “La Maschera”, gruppo emergente del panorama musicale napoletano, che riscuote successo, oltre che per la loro bravura musicale, per l’impegno sociale nei loro testi.

Tullio Nese

Tullio Nese

Salernitano classe '89, laureando in Studi europei all’Università Federico II di Napoli. Ama leggere, curiosare e impiegare produttivamente il suo tempo libero. Sogna di viaggiare in posti improbabili e avere storie interessanti da raccontare.
Tullio Nese

Leave a comment