Territorio. Pericolosi dissesti della pavimentazione di Via Toledo

NAPOLI – Alla data di venerdì 27 aprile diversi tratti di Via Toledo presentano pavimentazione dissestata, nonostante i periodici interventi di manutenzione di una delle strade più frequentate dai napoletani e dai turisti.

Negozi, servizi, bancarelle, uffici, Via Toledo è senza dubbio il cuore della movida napoletana. Molteplici sono infatti le attività che si svolgono tutti i giorni lungo questa strada, che negli anni ha cambiato progressivamente aspetto, assumendo una connotazione sempre più turistica: sono nate pizzetterie e paninoteche dove una volta sorgevano storici negozi che attraevano acquirenti da ogni parte della Campania, e l’avvio di numerose attività di affittacamere e Bed and Breakfast, tra le strade dei Quartieri spagnoli che si trovano alle spalle di Via Toledo, ha contributo a fare di questa strada un polo di attrazione turistico. Non sorprende quindi un progressivo aumento dei pedoni che attraversano ogni giorno questa zona di Napoli.

Piccole e grandi aziende, sull’onda del successo, hanno intrapreso diverse iniziative commerciali proprio in questa zona, come lo “Street Food Festival”, allestito in questi giorni, che permarrà con i suoi chioschetti fino al 28 aprile. Un tessuto urbano così attivo genera, tuttavia, una notevole pressione sul territorio, che se mal gestita può causare non poche difficoltà ai residenti. Sebbene Via Toledo sia una zona prevalentemente riservata al transito pedonale, non è raro restare letteralmente bloccati tra la folla, tante sono le attività e i fruitori. I giorni più caotici sono il sabato e la domenica, ma si registrano vere e proprie difficoltà di passaggio soprattutto nei giorni festivi. A questo si aggiunge una problematica che si ripresenta regolarmente in questa zona: la pavimentazione danneggiata, un pericolo che in caso di pioggia trasforma alcuni tratti di strada in trappole in cui inciampare.

La città di Napoli è sempre stata interessata dal problema delle buche e dall’organizzazione dei relativi lavori di ristrutturazione per migliorare le condizioni delle carreggiate. Non solo le automobili però subiscono i contraccolpi di un suolo poco agevole, perché anche le aree pedonali risultano spesso compromesse. Via Toledo vive una situazione simile, in quanto non di rado le mattonelle in pietra lavica si sollevano, si sbeccano e creano vistosi dislivelli. Camminare in queste condizioni può essere scomodo, ma soprattutto pericoloso: una semplice distrazione può far inciampare pedoni e creare disagi al passaggio di passeggini e sedie a rotelle. A questo proposito è da segnalare un ulteriore problema: a essere danneggiati sono anche gli scivoli lungo i marciapiedi, utilizzati dai diversamente abili per aggirare le barriere architettoniche in strada.

Per scongiurare i rischi, spesso vengono disposte transenne e sbarramenti per delimitare le zone più dissestate, in attesa degli interventi. Tuttavia il problema non fa che riproporsi a distanza di breve tempo, rendendo insufficiente un servizio che, per un territorio così trafficato, necessiterebbe di una frequenza e di una tempestività maggiore.

Noemi Orabona

Laureata in lettere moderne, classe '91. Cresciuta tra i vicoli dei quartieri spagnoli, ama viaggiare, leggere e seguire le sue serie tv preferite. In cerca di storie e personaggi da raccontare, sogna di pubblicare il suo primo romanzo.

Leave a comment