Spettacolo. 50 anni mai senza Totò, memorial in onore del principe della risata

SANT’ANASTASIA – Sabato 1 aprile, a partire dalle ore 19:00, si terrà presso l’oratorio “Federica Cerciello”, una struttura adiacente la chiesa di Santa Maria la Nova, situata in Via Madre Teresa di Calcutta, un evento omaggio dedicato all’intramontabile principe della risata, Antonio de Curtis, in arte Totò. L’ingresso è gratuito.

Presentato al pubblico con il nome di “50 anni mai senza Totò”, il memorial è stato organizzato dai ragazzi di Urbe Vesuviana, organizzazione no profit, apartitica, fondata sul lavoro volontario, nata nel 2013 con la ferma convinzione nei valori dell’amicizia e dell’impegno e con tanta voglia di rendersi protagonisti attivi della vita.

A distanza di 50 anni dalla sua scomparsa, l’arte del Principe Antonio de Curtis continua a vivere nel cuore dei napoletani, ed è proprio con questo spirito che nasce l’iniziativa di Urbe Vesuviana, i cui dettagli ci sono stati forniti da Vincenzo Di Costanzo, il vicepresidente dell’associazione.

Come si articolerà il memorial dedicato a Totò?

«Il memorial si terrà in occasione dei 50 anni dalla scomparsa di Totò. A partire dalle ore 19:00 si terranno le letture di poesie, ci sarà la proiezione di alcuni cortometraggi famosi e l’esibizione teatrale di un noto artista locale di nome Antonio Merone. A Totò saranno dedicate gigantografie che abbelliranno la sala e una serigrafia in edizione limitata a 50 copie, realizzata dall’artista Ilaria Aprile. Questa serigrafia raffigura Totò con una mezza faccia coperta dalla maschera di Pulcinella, dunque i due emblemi della napoletanità. La serata si concluderà con un tributo dell’Associazione Urbe Vesuviana a Totò e ci sarà anche un piccolo buffet finale.»

Quali poesie saranno recitate?

«Le poesie scelte per la serata sono le seguenti: “A livella”, “Felicità”, “Ricunuscenza” e “l’Ammore”»

E per quanto riguarda lo spettacolo teatrale?

«L’attore Antonio Merone reciterà “Miss mia cara Miss”, “carmela carmè” e altri sketch di Totò»

 

Daniele Amelino

Laurea in scienze politiche. Affascinato da culture straniere, in particolare dall'arte e la cultura asiatica, è convinto sostenitore della globalizzazione culturale. Ha una grande passione per gli animali, nel tempo libero si diletta tra matite, pennelli e musica.
Daniele Amelino

Leave a comment