Solidarietà. Cortometraggio “Il mio nome è Martina”

SAVIANO – Lunedi 17 settembre alle ore 19:00, presso il teatro Auditorium di Saviano (NA) sarà presentato in anteprima il cortometraggio “Il mio nome è Martina”, scritto e diretto dal regista napoletano Francesco Maglioccola, già autore di corti che trattano tematiche sociali come la disoccupazione, il disagio scolastico e la ludopatia.

L’evento, organizzato dall’Associazione di volontariato “Sorridi alla Vita Martina Santella”, vedrà la partecipazione di Vincenzo Ammirati, Dirigente scolastico; Giovanna Gladi, rappresentante Dynamo Camp; Francesca Testoni, presidente A.G.E.O.P. Bologna; Giovanna Santella, responsabile dell’Associazione “Sorridi alla vita”, che devolverà 3.000 euro alla Dynamo Camp, il campo di terapia ricreativa che ospita gratuitamente bambini affetti da gravi patologie, e altri 3.000 euro all’A.G.E.O.P., L’Associazione Genitori Ematologia Oncologia Pediatrica Bologna.

Il titolo del film fa riferimento alla vita di Martina Santella, colpita dalla leucemia nel 2006 all’età di 12 anni e strappata alla vita nel 2010, dopo quattro anni di lotta contro il male e un trapianto al midollo osseo. Anche durante la malattia la ragazza ha tenacemente continuato a studiare e a dedicarsi alle sue passioni. Per realizzare il corto il regista si è servito di una serie di poesie e racconti scritti dalla giovane ragazza, al fine di riuscire a realizzare un film realistico e privo di eccessivo sensazionalismo.

Nel 2012 i genitori hanno fondato “Sorridi alla Vita”, associazione di volontariato che si pone due obiettivi: sensibilizzare, soprattutto i giovani, sull’importanza della donazione del sangue e del trapianto del midollo osseo; e promuovere attività di solidarietà al fine di raccogliere fondi per aiutare i bambini affetti da gravi patologie e per la ricerca medica.

«Il corto nasce dall’idea di lanciare un messaggio di solidarietà e speranza, rivolto a coloro i quali versano in gravi condizioni di salute», ci spiega il Prof. Francantonio Santella, presidente dell’Associazione e padre di Martina, “Noi vogliamo ricordare Martina attraverso vari impegni, collaborando in sinergia con L’ISIS di Palma Campania in merito alle donazioni di sangue e sensibilizzazione sull’importanza della prevenzione e cure ontologiche. Gli studenti del liceo Rosmini si sono sempre dimostrati molto attenti e disponibili, quasi entusiasti nel sentirsi coinvolti in iniziative così importanti, come quelle della donazione del sangue. E anche molti amici di Martina si sono attivati nel donare il sangue e aiutare i bambini del reparto Oncologia Pediatrica del I Policlinico.».

Tante infatti le iniziative promosse dall’associazione, che hanno coinvolto i ragazzi del liceo Rosmini, a Palma Campania, e che si sono impegnati in attività di questo tipo: nel mese di aprile gli studenti hanno organizzato un concorso letterario con galà di beneficenza e coloro che hanno partecipato hanno contribuito al raggiungimento della somma di 550 euro devoluta all’AIL di Napoli (Associazione Italiana contro le Leucemie linfomi e mieloma – ndr).

 

 

 

Antonella Izzo

Antonella Izzo

Classe '93. Laureata in Scienze della Comunicazione, costruisce la sua vita sulla lettura, la pittura e la scrittura. Porta sempre con sé una piccola macchina fotografica, come fosse un registratore di sensazioni.
Antonella Izzo

Leave a comment