Società. A Pomigliano d’Arco una scorta civica per Paolo Borrometi

NAPOLI – Mercoledì 17 aprile, presso la sala conferenze della libreria “La Feltrinelli” di Pomigliano d’Arco (Na), situata in Via Roma 281, si terrà la presentazione del libro “Un morto ogni tanto”, del giornalista siciliano Paolo Borrometi, finito nel mirino della mafia per le inchieste pubblicate sul giornale di cui è direttore, “La Spia”, e che portarono allo scioglimento del Comune di Scicli, cittadina siciliana in provincia di Ragusa.

Per le sue attività di inchiesta, in data 16 aprile 2014 è stato aggredito da incappucciati. L’aggressione gli ha provocato una grave menomazione alla mobilità della spalla. Da agosto 2014, a causa delle continue minacce e dopo un incendio della porta di casa, vive sotto scorta dei Carabinieri.

Mercoledì il giornalista siciliano racconterà la sua esperienza, affiancato da un nutrito numero di amici ed estimatori che interverranno per animare il dibattito. L’intento dell’incontro, oltre a quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi delle mafie e della libertà di stampa, è manifestare concretamente solidarietà e vicinanza a Paolo Borrometi, richiamando intorno a lui non solo colleghi e istituzioni, ma anche la gente comune, rilanciando il concetto di scorta mediatica e scorta civica promosso dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana.

“Vite sotto scorta”, questo il tema del dibattito intorno al quale si alterneranno le testimonianze dei relatori. Oltre all’autore del libro infatti, interverranno Nicola Morra, Presidente commissione antimafia; Vincenzo D’Onofrio, Procuratore aggiunto di Avellino; Luigi Maiello, Comandante del corpo della Polizia municipale di Nola; Vittorio Porcini, sostituto commissario del commissariato di Ponticelli; Sandro Ruotolo, Presidente unione cronisti della Campania; Arnaldo Capezzuto, giornalista “Il Fatto Quotidiano”; Luciana Esposito, direttore “Napolitan.it”; Luigi Leonardi, testimone di giustizia. Modera l’incontro l’ingegnere Oliver Tahir, inventore del dispositivo di
sicurezza “Safe”

AGGIORNAMENTO 16 aprile: l’incontro è stato rinviato a data da definire causa lutto di uno degli organizzatori.

Leave a comment