Salvini a Roma per la sfida a Renzi

ROMA – Tensione a Roma per il comizio di Matteo Salvini, leader della Lega Nord, tenuto oggi alle ore 15:00 in Piazza del Popolo. Per l’occasione sono stati allertati circa 4000 agenti di polizia, ai fini di mantenere l’ordine pubblico ed evitare i tafferugli avvenuti nei giorni precedenti la manifestazione.

Intanto alle 14:00, sempre di oggi, gli antifascisti di #Maiconsalvini sono partiti in corteo da Piazza Vittorio, luogo dove ha preso vita anche un’altra manifestazione, ma del gruppo avversario e neofascista Casapound, che ha realizzato un sit-in denominato “Prima gli italiani“. Per far fronte alla situazione ed evitare ulteriori episodi di violenza, le forze dell’ordine hanno installato grate metalliche alte circa 2 metri: il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha voluto difendere il diritto a manifestare rivendicato dallo stesso Matteo Salvini. Ma il leader della Lega, nel suo intervento, si è pronunciato contro il Premier Matteo Renzi, che egli considera uomo autoritario, per questo dunque pericoloso. Renzi infatti, secondo quanto affermato da Salvini, desidera controllare ogni cosa, persino la TV di Stato: riguardo le reti Rai regionali infatti, il Premier vorrebbe unificarle tutte in una sola rete, che il leader leghista ha battezzato ironicamente come ‘TeleRenzi’, e tutto questo avverrebbe perché Renzi sarebbe ‘manovrato’ da altri, in quanto anche le sue aspettative si pronunciano prima sul piano estero che su quello italiano. Sarebbe dunque, secondo Matteo Salvini, il nostro Premier una semplice “pedina di Bruxelles”.

Matteo Salvini si è scagliato anche contro Ignazio Marino, il Sindaco di Roma, il quale ha permesso che la città venisse intrisa dal malaffare delle vicende di Mafia Capitale, e dunque per questo ritiene urgente la liberazione della Città eterna.

Infine il leader della Lega si è rivolto ai delusi dalla politica renziana e agli ex grillini: oltre a pronunciarsi a favore di una eventuale liaison con Forza Italia, se solo questa si distaccasse dalla politica di Alfano, Salvini ha affermato la volontà di voler formare un percorso politico, economico e culturale che sia alternativo a Renzi stesso, alla Merkel e all’Europa, al fine di garantire maggiore stabilità al popolo italiano, che preveda però un leghista al suo vertice.

Carmela Landino

Carmela Landino, classe '93, impara l'inglese già a 3 anni con l'aiuto della madre, oggi studia Mediazione linguistica e culturale. Fan sfegatata dei Coldplay, oltre la laurea ha un sogno nel cassetto: il selfie con Chris Martin ovviamente.
Carmela Landino

Leave a comment