Napoli solidale con Tsipras e la Grecia

NAPOLI – Il 30 giugno alle ore 18:00, in Piazza Municipio, si è svolto il presidio di solidarietà a favore del Premier greco, Alexis Tsipras, e della Grecia: tantissimi napoletani sono scesi in strada per far sentire il loro sostegno alla popolazione greca a pochissimi giorni dallo svolgimento del Referendum del 5 luglio, che consentirà ai greci di scegliere democraticamente il loro futuro.

Molti i giovani presenti alla manifestazione per sostenere il Paese ellenico, che si trova a fronteggiare da qualche anno ormai una pesante crisi economica, ma soprattutto in questi giorni l’ostacolo più alto da quando è entrata a far parte dell’Unione Europea. La Grecia si trova in un momento storico molto delicato, ma è sostenuta dai Paesi del mediterraneo, ha affermato il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, presente all’evento. Lo stesso ha dichiarato che l’Italia è parte integrante dell’Europa e che non ha intenzione di alzare un muro contro un Paese in difficoltà, al contrario bisogna tendere una mano. Inoltre il Belpaese ha un rapporto speciale con gli ellenici e in particolar modo con la stessa Napoli, per le sue origini: “Mostriamo il nostro sostegno, anche con un piccolo gesto a queste persone”. Alla domanda sull’eventuale rinuncia di parte del credito che vanta l’Italia nei confronti della Grecia, De Magistris non si è sbilanciato, ma ha risposto “Che il governo Italiano può fare tanto, e non percepire parte del credito sarebbe sicuramente un segnale importante”.

In Piazza è intervenuto anche il presidente della Comunità ellenica di Napoli e della Campania, Jannis Korinthios, che si è mostrato molto orgoglioso del sostegno campano, annunciando anche una futura visita a Napoli di un Ministro greco, senza tuttavia rivelarne il nome, per l’occasione della manifestazione inaugurale che si terrà nel capoluogo partenopeo per la rinomina della strada “Via San Tommaso D’Aquino” in “Via dei Greci”.

I ragazzi presenti in Piazza Municipio infine hanno fatto partire un lungo applauso nel momento in cui è stata issata una bandiera all’esterno di Palazzo San Giacomo per sostenere il Premier Alexis Tsipras e le sue politiche anti austerità.

Stefano Colasurdo

Classe '91, diplomato al liceo scientifico e laureando in scienze politiche all’università Orientale di Napoli. Le sue grandi passioni sono la scrittura, lo sport e la storia. Determinato, volenteroso, ama il giornalismo e la Verità.
Stefano Colasurdo

Leave a comment