Napoli. Donato a Forcella un defibrillatore in memoria di Annalisa Durante

NAPOLI – Martedì 19 febbraio, presso la chiesa di San Giorgio a Forcella, si è svolta la cerimonia di consegna di un defibrillatore, donato alla chiesa dall’associazione romana “Amici del risveglio” in memoria di Annalisa Durante, nel giorno del suo compleanno; e di Rita Ricciardelli, vittima di un’aggressione fatale.

Padre Angelo Berselli, in presenza dei residenti e dei membri dell’associazione Durante, tra cui i familiari delle 2 vittime, ha officiato la cerimonia benedicendo il prezioso strumento medico e accompagnando con preghiere incoraggianti i presenti. Al termine della cerimonia i partecipanti sono stati accompagnati per una breve visita della chiesa, grande patrimonio di arte e spiritualità.

Il defibrillatore sarà custodito in chiesa, ma sarà a disposizione dei passanti e dei cittadini delle zone di Forcella, Maddalena e Porta Capuana. L’associazione Durante si è impegnata a organizzare un corso di primo soccorso per chi voglia rendersi utile e pronto in caso di bisogno: sono state raccolte tante adesioni, perché è intenzione degli organizzatori fare in modo che ogni 200 metri, nell’intero quartiere, ci sia un referente pronto a soccorrere. Al riguardo, è stato spiegato il funzionamento del defibrillatore.

Al termine dell’incontro abbiamo raccolto la testimonianza di Giannino Durante, papà di Annalisa, da anni impegnato sul territorio a tutela dei giovani e contro la criminalità organizzata, nonchè fondatore della biblioteca che porta il nome della figlia scomparsa: «Il tempo non ha fatto niente, 15 anni fa, il 27 marzo 2004, lei mi ha lasciato e pochi giorni dopo abbiamo donato i suoi organi, oggi con questo defibrillatore vogliamo donare speranza.»

Serena Costantino

Napoletana classe '83, psicologa e teatroterapeuta di orientamento buddista, ha fatto di una malattia il suo punto di forza, dell'arte il suo mezzo di espressione. La sua missione nella vita è aiutare le persone a essere felici.
Serena Costantino

Leave a comment