Disabilità. Giochi senza Barriere, la festa dei bambini

NAPOLI – Lunedì 12 giugno 2017 dalle ore 10:30 fino alle 20:00, alla Mostra D’Oltremare di Napoli con accesso da via Terracina, si terrà la XIII edizione della manifestazione “Giochi senza Barriere“, dedicata ai bambini disabili e non solo. Ingresso gratuito.

La festa è nata 13 anni fa in seguito al mancato invito di un bambino disabile a una festa di compleanno dei suoi compagni di classe. L’Onlus “Tutti a Scuola”, organizzatrice della manifestazione, ha lo scopo di promuovere un modello di integrazione e dimostrare come ci sia bisogno della comunità per dare a tutti i bambini le opportunità di cui hanno diritto.

Anche quest’anno la festa prevede laboratori didattici, artisti di strada, attività promosse anche da polizia municipale e vigili del fuoco, un angolo maneggio dove i più piccoli potranno interagire con pony e un angolo di gastronomia in cui sarà possibile partecipare alla realizzazione di pizza e dolci.

«Una magnifica esperienza di socializzazione, un tappeto sterminato di emozioni, un insieme di sorrisi, risate e lacrime che si concentrano sul palco, dove artisti disabili e star della canzone e dello spettacolo si confrontano nelle mille attività che si svolgono durante la giornata», spiega Toni Nocchetti, il presidente dell’associazione, ai nostri microfoni: «Giochi senza barriere è anche una prospettiva e una dimensione di comunità che andrebbe ricercata quotidianamente per costruire rapporti sani nelle nostre famiglie, nella scuola e in tutti i settori della società».

Sono 13 anni che l’associazione organizza “Giochi senza barriere”, una vera e propria festa che si propone di abbattere, come suggerisce il nome, ogni tipo di barriere, in primis quelle mentali e sociali. Un’esperienza di socializzazione e di sensibilizzazione nei confronti di una tematica che, nonostante la globalizzazione, non ha ancora superato gli stereotipi nei confronti dei diversamente abili: «È un’opportunità per sfidare la rassegnazione delle famiglie, abbandonate da una classe politica che non ha ancora trovato il tempo di contare e definire secondo le classificazioni moderne i disabili», aggiunge il presidente Nocchetti.

Sono previsti circa 25mila partecipanti, in arrivo 51 bus organizzati anche da altre città. Personaggi dello spettacolo daranno il loro contributo: Lucariello, Valentina Stella, Gigi e Ross. Studenti, parrocchie e associazioni come l’UNITALSI si uniranno alla festa per sfidare la rassegnazione delle famiglie con componenti disabili che si sentono ancora escluse dalla società. Un evento di solidarietà che lancia un messaggio di  integrazione per una comunità accogliente.

«Sono orgogliosamente il presidente di una associazione di genitori con figli disabili che in un paese normale non dovrebbe assolutamente esistere. L’associazione “Tutti a Scuola” è un’associazione di parte, ostinatamente di parte che, aggrappata ai principi della nostra Costituzione, continuerà a esistere fino a quando i familiari di un bambino disabile saranno costretti a ricorrere alla magistratura per garantire un tempo scuola di qualità per il loro figlio. Da quando sono padre ho sempre ritenuto che la disabilità dei loro compagni fosse un’irripetibile opportunità di crescita per le mie figlie ‘normali’. Forse anche per questo è nata quest’associazione.», così conclude Toni Nocchetti.

Mery Esposito

Laureata con lode in comunicazione pubblica e d'impresa, svolge attività di organizzatrice di eventi in ambito musicale e culinario. Appassionata di serie tv e romanzi, ama viaggiare e scoprire nuove persone, culture e modi di vivere.
Mery Esposito

Leave a comment