Bacoli. Bambini felici per la loro “Notte rosa”

BACOLI – Domenica 31 luglio dalle ore 18:00 alle ore 23:00, presso le località di Cuma, Bacoli e Baia, nella città metropolitana di Napoli, si è svolta la terza edizione della “Notte rosa dei bambini”, una manifestazione interamente organizzata dall’Associazione AR.TU’.

La “Notte rosa dei bambini” è arrivata alla sua terza edizione quest’estate. Un evento svoltosi in 3 località differenti: Bacoli, in Piazza Marconi; Baia, Piazza Alcide De Gasperi; e a Cuma, alla pista di pattinaggio. Anche quest’anno abbiamo seguito la manifestazione, in Piazza Marconi, svoltasi nelle seguenti modalità e orari: start alle ore 18:00 con il volo dei palloncini; alle ore 19:00 la palestra Vanema’s Club si è esibita in “Cielo avventura”, performance elaborata durante il percorso didattico sportivo di quest’anno; alle ore 20:00 si sono esibiti i ragazzi del Virtus Bacoli Basket; quindi alle ore 21:00 c’è stata l’esibizione “Marzialando”, ovvero l’approccio alla disciplina delle arti marziali, organizzata da Atene Bacoli; infine alle ore 22:00 una sfilata di moda in cui i piccoli hanno mostrato agli adulti come si sfila, indossando capi realizzati interamente con la carta, prodotti dalle signore anziane del Centro Sociale Anziani di Bacoli.

All’evento, oltre che le attività ludiche e sportive, vi erano degli stand dove si potevano ammirare e ascoltare le creazioni e i racconti della tradizioni bacolesi, fatte dal Centro Sociale Anziani e la Lega Navale di Bacoli. Come ogni anno, la manifestazione ha visto una ricca partecipazione da parte dei cittadini, ma soprattutto ha instaurato una vitale sinergia tra grandi e piccini. Non è mancata la partecipazione e la collaborazione della presidentessa dell’Associazione AR.TU’, Monica Carannante: «Posso dire con grande soddisfazione che questa terza edizione è andata alla grande. Si sono divertiti tutti, partendo dai piccoli fino ad arrivare agli adulti. La Notte rosa è sempre una scommessa, ma ci rendiamo conto di averla superata nel momento in cui riusciamo a vedere il sorriso sul viso dei bambini. Le location di Baia, Cuma e Bacoli erano invase da bambini e i loro genitori. Per Cuma è stata la prima volta, ma ha risposto alla grande. La nostra Associazione, come ricordo sempre, si occupa di temi che riguardano il sociale, ma soprattutto è intenta a salvaguardare le fasce più deboli come le donne o i bambini, così da potergli dare voce e farsi ascoltare da chi sta più in alto di noi. Il messaggio che volevamo diffondere, e speriamo di esserci riusciti, è che bisogna ripartire proprio dai bambini: a loro dobbiamo dare sempre un esempio di ottimismo, ma soprattutto trasmettere l’idea del lavoro produttivo. Devono essere loro il nostro biglietto da visita. Sono davvero soddisfatta, siamo tutti stanchi, soprattutto i nostri piccoli, ma come dico sempre: siamo continuamente in attività, non ci fermiamo mai e diamo e daremo sempre ascolto alle richieste che le persone ci fanno quotidianamente.»

 

Iulia Nicoleta Dana

Iulia Dana Nicoleta, classe '91, nasce a Bucarest (Romania) da famiglia di origine rumena, tedesca ed ebrea. A Napoli dall'età di 6 anni, è amante della musica soul, degli animali, della natura e del cinema. Parla 3 lingue straniere e si dedica al giornalismo per diventare critico cinematografico.
Iulia Nicoleta Dana

Leave a comment